Sustainability Food Challenge

by team conthackto


Nel mondo di oggi una delle problematiche maggiori e quella legata allo spreco di cibo.

Le stime infatti dicono che entro il 2050 la popolazione terrestre aumenterà di 2 miliardi, ma il 60% dell’ecosistema e ormai degradato, ed incapace di tenere il passo. Gli abitanti del globo sono quasi 8 miliardi, di cui 805 milioni sono sotto nutriti e circa 1 miliardo sono sovrappeso. Come possiamo produrre cibo sufficiente per tutti e salvaguardare al tempo stesso l’ambiente? Ventiquattro giovani partecipanti alla Digital challenge di Conthackto si sono confrontati su questo tema dal 9 al 16 febbraio 2020, cercando soluzioni alternative e inaugurando così la seconda challenge del 2020. Il team vincitore sale il numero cinque ‘sportyma’ con una progetto di un’app rivolta alle donne in stato di gravidanza. La giuria, composta dalla professoressa Laura Virli, dirigente scolastico del liceo ‘blaise pascal’ di Pomezia, Sonia Massari, direttrice di GustoLab International systemand sustainability E ricercatrice scientifica per la fondazione Barilla, che è rappresentato durante il talk, Maria Gabriella De Matteis, Responsabile comunicazione marketing de Matteis agroalimentare e Jegor Levkoskiy, Innovation manager e co-founder di start up technologies, la start up che opera nel settore degli smart market.

Alla fine della sette giorni è stato nominato il most deserving challenger, Lorenzo Terzi, che avrà l’opportunità di partecipare alla settimana del PSDN, piano nazionale scuola digitale, organizzato dal ministero a Taranto. In generale però I team si sono confrontati su diverse problematiche specifiche:

  • spreco alimentare
  • accesso ed eccesso di cibo
  • utilizzo delle risorse naturali
Il primo ospite con il quale hanno avuto l’opportunità di confrontarsi è stato Eugenio Sapora. Fondatore della start Up ’alveare che dice sì’ e country manager di ‘TooGoodToGo’, Eugenio si definisce Waste Warrior. La seconda ospite è stata Sonia Massari, che ha guidato i ragazzi nella scoperta della sostenibilità del cibo. Direttrice del gusto lab International al systes and sustainability, direttrice accademica dell’ University of Illinois Urbana-Champing. Food studies programs a Roma e docente della scuola politecnica di design di Milano, Sonia é Ricercatrice scientifica per la Barilla Foundation, che ha rappresentato durante il talk.

Il team di Conthackto ci tiene a congratularsi ancora una volta con tutti i partecipanti, i quali sono stati capaci di proporre soluzioni alternative ed innovative su una tematica così importante.